In moto per Bagan, città del Myanmar, con più di 2000 templi

Bagan è una delle mete più ambite da tutti coloro che decidono di visitare il Myanmar. Qui è possibile vedere l’alba in mongolfiera a Bagan, quell’immagine mitica dei templi di Bagan all’alba con le mongolfiere che li sorvolano è un’immagine iconica del paese che troverete in quasi tutti i blog di viaggi, guide o pacchetti organizzati delle agenzie di viaggio che riguardano il Myanmar. Molte persone trovano i templi di questo luogo molto simili ai templi di Angkor in Cambogia anche se vi sono evidenti differenze. Girare tra questi luoghi in moto è stata per noi un’esperienza unica ed irripetibile, anche per la scarsa presenza di turisti.

Qui vi daremo alcuni consigli utili per godervi al meglio questa meravigliosa e incomparabile città birmana. La visita si concentra esclusivamente sugli oltre 2000 templi che si trovano a Bagan e sul tour che abbiamo fatto in sella ad una motocicletta elettrica.

COME ARRIVARE DA YANGON A BAGAN?

Noi abbiamo deciso di prendere un autobus notturno che facevo il tragitto Yangon-Bagán. Abbiamo prenotato l’autobus online attraverso la pagina web myanmarbusticket.com. Ti consigliamo di prendere l’autobus della compagnia JJ Express, che dispone di autobus di ottima qualità e un ottimo servizio a bordo (vedi la nostra recensione nell’entrata: guida e consigli utili per viaggiare in Myanmar). Il percorso, nonostante le cattive condizioni delle strade, è stato abbastanza confortevole e viaggiando di notte, potendo dormire, il viaggio passa velocemente. Il prezzo è di circa 20 dollari. Ah! Dato importante: per raggiungere la stazione degli autobus di Yangon dovrete attraversare l’intera città. Partite con un certo anticipo per non rischiare di arrivare in ritardo a causa del traffico.

Una volta arrivati a Bagan, non appena scenderete dall’autobus, verrete assaliti dai numerosi tassisti che si offriranno di accompagnarvi al vostro hotel. È praticamente obbligatorio prendere un taxi visto che la stazione degli autobus si trova in periferia ed è abbastanza distante dalla zona degli hotel. Durante il tragitto verso il vostro hotel farete una sosta obbligatoria per acquistare il biglietto d’ingresso al sito archeologico di Bagan: il prezzo è di 25.000 Kyat a persona (circa 15€ a persona).

HOTEL A BAGAN

Ci sono un numero abbastanza elevato di hotel e strutture alberghiere a Bagan: non dimentichiamoci che è una delle città del Myanmar con il maggior numero di presenze turistiche. I prezzi variano a seconda della distanza dai templi e dal livello della struttura che desiderate prenotare. L’hotel Umbra Bagan ad esempio, si trova relativamente vicino alla maggior parte dei grandi templi. Vi lasciamo con questa foto che abbiamo fatto nell’hotel:

 

Ver esta publicación en Instagram

 

Una publicación compartida de WANDER LEMON | Travel Blog (@wander_lemon) el

DOVE MANGIARE A BAGAN?

Noi abbiamo mangiato diverse volte nel ristorante The Moon, un ristorante vegetariano a Bagan che si trova nel cuore della zona dei templi. Il prezzo è conveniente e il menù offre un sacco di piatti molto buoni. Lo slogan del ristorante è “Be kind to animals”, ed è stata questa frase a convincerci ad entrare.

COME VISITARE I TEMPLI DI BAGAN?

Per visitare i templi di Bagan vi consigliamo di chiedere innanzitutto al vostro hotel se hanno a disposizione un servizio di noleggio di e-bike: una sorta di scooter elettrico. Noi abbiamo noleggiato una di queste e-bike nel nostro hotel al prezzo di 12.000 Kyat (circa 10€) al giorno. L’esperienza di visitare la città in libertà, senza orari e per conto proprio senza dover dipendere da qualcuno che vi porti (come quando abbiamo visitato i templi di Angkor in Cambogia), è abbastanza comodo e pure divertente.

Ci siamo persi diverse volte cercando di trovare alcuni templi, leggendo e girando la mappa mille volte per cercare di orientarsi. E’ stata un’esperienza unica. Le indicazione per i templi non sono proprio il massimo e a volte il senso dell’orientamento è la cosa che più aiuta. Noi vi sconsigliamo di visitare il complesso a piedi o con la bici tradizionale. Le temperature sono abbastanza elevate e le distanze sono enormi. Con la e-bike ci si sposta molto velocemente e senza fare troppa fatica per raggiungere tutti i luoghi d’interesse e sfruttare al meglio il tempo a vostra disposizione.

MAPPA ATTUALE DI BAGAN

Una volta sbrigate le pratiche per il noleggio dell’e-bike, vi consigliamo di procurarvi una cartina dettagliata della zona con le indicazioni dei templi. Nel vostro hotel sicuramente ne avranno alcune a disposizione per i turisti. Ad ogni modo, secondo noi, la miglior cartina la trovate presso l’Ufficio Informazioni che si trova a destra del Tharabar Gate (un’entrata che i più superstiziosi preferiscono attraversare a piedi scendendo dalla e-bike e spingendola a mano).

L’Ufficio Informazioni lo trovate indicato qui di seguito nella cartina ed è identificato con la lettera i di information. Abbiamo scansionato la mappa che ci siamo portati a casa per ricordo ed è quella che abbiamo utilizzato durante il nostro percorso nel sito dei templi di Bagan (per questo motivo ha tante pieghe). La mappa di Bagan che vi daranno vi indicherà differenti percorsi e vi indicherà i templi più famosi.

I TEMPLI E LE PAGODE PIÙ IMPORTANTI DI BAGAN

  • ANANDA PAHTO

 

Ver esta publicación en Instagram

 

Una publicación compartida de WANDER LEMON | Travel Blog (@wander_lemon) el

  • SULAMANI TEMPLE

  • DHAMMAYANGYYI TEMPLE

  • SHWEZIGON PAGODA

  • HTILOMINLO TEMPLE

  • THATBYINNYU TEMPLE

  • SHWESANDAW PAGODA

Non siamo sicuri di aver visitato questo tempio. Nelle nostre foto non lo troviamo. E’ probabile, che tra i 2000 templi del sito, ci sia scappato :O (sia perché è facile perdersi cercando i vari templi, sia perché abbiamo perso la cognizione del tempo e il conto dei templi visitati).

  • GAWDAWPALIN TEMPLE

  • PYATHADA GYI

  • ABE-YA-DANA-HPAYA

  • BU PAYA

Giunti nei pressi del tempio a Old Bagan troverete il fiume Ayeyarwady dove volendo potrete fare un tour in barca ad un modico prezzo. Noi abbiamo deciso di non farlo. Quindi, se lo farete, raccontateci com’è stata l’esperienza. 🙂

Uscendo da Old Bagan, in direzione del Museo Archeologico, troverete questo segnale che dice Nuclear Catastrophe Overcome Pagoda. Ovviamente non abbiamo scavalcato il recinto, com’è logico che sia, e pensiamo che non esista nessuna pagoda, però ci piacerebbe molto sapere la storia di questo cartello…

MUSEO ARCHEOLOGICO DI BAGAN

Visitare il Museo Archeologico di Bagan non rientra nei piani della maggior parte dei turisti. Dobbiamo dire però che dopo ore e ore passate a visitare templi, una visita al museo per conoscere meglio la cultura del Myanmar non è affatto una brutta idea! Vi consigliamo di visitarlo: è enorme!!

VEDERE L’ALBA A BAGAN

Per vedere sorgere il sole a Bagan e godersi l’alba, vi raccomandiamo innanzitutto di consultare su internet l’ora esatta del sorgere del sole e di calcolare bene il tempo che impiegherete per giungere sul luogo da dove vorrete vedere questo spettacolo della natura. Alla vostra partenza sarà buio pesto e la strada è a doppio senso di marcia. A quest’ora le strade sono praticamente deserte. Vi capiterà di incrociare qualche moto o qualche ragazzo che si proporrà di farvi da guida per condurvi a vedere l’alba. Memorizzate bene il tragitto per non rischiare di perdervi (cosa assai facile). Noi abbiamo visto l’alba dal monte Htein Hill East (date un’occhiata alla foto della mappa un po’ più in alto).

VEDERE IL TRAMONTO A BAGAN

Per vedere il tramonto a Bagan con lo sfondo dei templi e, se siete fortunati, il cielo tingersi di arancione, potete o tornare nel posto da dove avete visto l’alba, a Htein Hill East, oppure salire su un tempio accompagnati da una guida locale che si proporrà durante il tragitto. Noi abbiamo deciso di salire su un tempio e l’esperienza non è stata male. Vi facciamo vedere le viste dai due posti nelle seguenti foto.

  • Da Htein Hill East:

  • Da uno dei templi dove ci hanno portati vicino Ananda Temple:

CONSIGLI PER VISITARE I TEMPLI

– Vi consigliamo di indossare delle infradito piuttosto che delle scarpe da ginnastica: per entrare nei templi dovrete ogni volta togliervi le scarpe ed entrare scalzi, e dopo esservi tolti le scarpe sei o sette volte, si impara la lezione per il giorno dopo.

– Mentre vi sposterete con lo scooter tra i vari templi incontrerete molta gente del posto che cercherà di vendervi prodotti artigianali e souvenir oppure cercherà, in modo insistente, di farsi seguire per salire sui templi, dietro ricompensa, per vedere il tramonto. Attualmente è proibito salire sulla maggior parte dei templi. Una volta non era vietato, come potete vedere dalle foto che sono state pubblicate molti anni fa. Quei pochi rimasti accessibili non offrono un tramonto così spettacolare. Ad ogni modo, nel caso in cui restiate almeno un paio di giorni, vi consigliamo di approfittare di questa possibilità. Mediamente vi chiederanno circa 2000 Kyat (1,15 € circa). Cercate di avere le idee ben chiare di dove tramonta il sole e quale sia la zona migliore per vederlo tramontare. Potrebbero portarvi in un tempio con una vista poco aperta. Inoltre, comunicare con i locali non è così facile: pochi sanno l’inglese e farsi capire è spesso un problema.

– Se state pensando di fare delle riprese mentre girate in moto per i templi di Bagan vi lasciamo con il link di questa videocamera di qualità, dateci un’occhiata.

– Portate sempre con voi una bottiglia d’acqua: il caldo è soffocante. Il prezzo di una bottiglia d’acqua da un litro varia dai 300-400 Kyat (0,15–0,20€).

Sicuramente abbiamo tralasciato molte foto, però questa è stata la nostra splendida avventura a Bagan. Se avete qualche suggerimento o dubbio, per favore, non esitate a scrivere un commento o a contattarci. 🙂

In moto per Bagan, città del Myanmar, con più di 2000 templi
5 (100%) 4 votes
Tags from the story
,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.