Santa Clara, la città della rivoluzione cubana

Storicamente la città di Santa Clara rimarrà sempre legata alla rivoluzione cubana ed alla figura del rivoluzionario argentino Ernesto “Che” Guevara. Per questo decidemmo di visitarla. Qui i rivoluzionari cubani, guidati dal Che Guevara, ottennero la vittoria decisiva contro l’esercito del dittatore Fulgencio Batista.

Santa Clara, situata nella provincia di Las Villas, si trovava in una posizione strategica per la sua vicinanza alla capitale, L’Avana. Per questo motivo la sua conquista era di fondamentale importanza per il definitivo trionfo della rivoluzione cubana. Infatti, fu proprio qui che si tenne la battaglia che cambiò l’esito della rivoluzione. Durante questo scontro, fu assaltato un treno blindato che conteneva una notevole quantità di armi che costituirono un grande vantaggio per le forze rivoluzionarie, dato che il bottino divenne la base di un ulteriore attacco effettuato da Guevara alla capitale. Questo fu un colpo mortale al regime di Batista che scappò dal paese sancendo la vittoria definitiva di Fidel Castro. Attualmente, a Santa Clara, è presente una replica del treno blindato che può essere visitato. Consigliamo di effettuare la visita con una guida che spiegherà come si svolsero i fatti.

A memoria della battaglia, si possono ancora vedere i fori dei proiettili sui muri dello storico Hotel Santa Clara Libre, situato nella Plaza Leoncio Vidal.  Oggi questa storica piazza è frequentata da moltissimi giovani che vengono qui per usufruire della connessione Wi-Fi a internet, presente in molte piazze. Questa piazza assieme alla Cattedrale di Santa Chiara d’Assisi, sono i luoghi di maggior punto d’interesse oltre alla figura del Che.

La gente che si reca a Santa Clara, lo fa soprattutto per visitare i Cayos, i quali non si trovano troppo lontano dalla città e inoltre per visitare l’iconico Mausoleo di Che Guevara. Dal trionfo chiave per la rivoluzione della battaglia nella città da parte del Che, la sua immagina si è convertita in un’ icona di Santa Clara.

In esso giacciono i resti del rivoluzionario più simbolico della storia e dei suoi 29 compagni che morirono in Bolivia nel 1967 mentre cercavano di organizzare una guerriglia con l’intento di fomentare una rivolta armata dei contadini contro lo sfruttamento del governo. Una statua di bronzo alta quasi 7 del Che Guevara veglia sul Mausoleo mentre le mura sono decorate con la lettera che il medico argentino scrisse a Fidel Castro quando partì per la Bolivia per continuare a difendere gli ideali della rivoluzione nell’America latina e nel mondo. Al suo interno si trova un piccolo museo dedicato alla sua vita. Una volta dentro la cripta si può vedere la “fiamma eterna” accesa da Fidel in memoria dell’amico compagno.

Una volta terminato di visitare la città è possibile organizzare una visita a Cayo Santa María vicino a Santa Clara. Noi abbiamo deciso di prendere un taxi collettivo (70 CUC in totale, se lo condividete è più economico) e visitare Playa Las Gaviotas. Il viaggio dura circa due ore ma ne vale veramente la pena. Stiamo parlando di una spiaggia paradisiaca completamente vergine. Non troverete alcun tipo di servizio. Sarete solo voi, la spiaggia bianca ed un mare cristallino.

Se vi interessa la storia della rivoluzione cubana e la figura del Che, se volete rilassarvi su una spiaggia da sfondo desktop, bagnarvi in acque cristalline e volete godere di un luogo tranquillo e poco frequentato, Santa Clara è il posto ideale che fa per voi.

Santa Clara, la città della rivoluzione cubana
5 (100%) 16 votes
Tags from the story
,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.